Pagina:Algarotti - Il Newtonianismo per le dame, 1737.djvu/247

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

Dialogo Quinto 235

la stampa. Io mi lusingo, che voi me la renderete più simile all’originale, che sia possibile. Oggi, rispos’io, è troppo tardi per questa grande spedizione. Noi monteremo dimani al Cielo per riportarne questa attrazione in trionfo su la Terra. Alcuni fatti Astronomici, ed alcune proposizioni di Geometria, che voi potrete sicuramente credere sula parola del Signor Newton, saranno il nostro Ippogrifo o il nostro Carro di Giovanni.