Pagina:Alla Maesta di Vittorio Emanuele terzo re d'Italia.djvu/36

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

28

a foggiare le armi e gli arnesi, non avevamo se non fiacche officine, confuse opere. E da per tutto si accesero i fuochi, la macchina e l’uomo si collegarono, l’ingegno allo sforzo sfavillò come l’acciaio sotto il maglio. L’invenzione