Pagina:Aminta.djvu/71

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

Scena Seconda. 71

Ch’è ben picciol martire,
S’hà bisogno d’aiuto al mio morire.

Nerina
Debbo darlo, ò negarlo?

La cagion, perche’l chiedi,
Fa, ch’io debba negarlo.

Aminta
Crudel, sì picciol dono

Mi neghi al punto estremo?
E’n questo anco maligno
Mi si mostra il mio fato. io cedo, io cedo:
A te si resti, e voi restate ancora,
Ch’io vò per non tornare.

Dafne
Aminta, aspetta, ascolta:

Ohime, con quanta furia egli si parte.

Nerina
Egli và si veloce,

Che fia vano il seguirlo; ond’è pur meglio,
Ch’io segua il mio viaggio: e forse è meglio,
Ch’io taccia, e nulla conti
Al misero Montano.

[immagine da inserire]