Pagina:Anime oneste.djvu/54

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
40 i primi giorni


All’uscita Cesario, ancora irritato per l’affare delle margherite, piantò le sorelle che si dovettero contentare di tornare a casa con la serva.

Prima di ritornare però le signorine andarono in un negozio e comperarono la stoffa nera per un vestito di Annicca. Comprarono per lei anche i guanti e un fazzoletto di seta. Annicca non stava in sè dalla gioia; al ritorno si mise a fare la ruota, completamente immemore delle impressioni varie provate durante tutta la sera, mentre Caterina e il fratellino collocavano le margherite, peste e vizze, entro un bicchiere d’acqua e Lucia con Angela facevano un mondo di osservazioni sulla predica, sul predicatore e sugli ascoltatori.

Annicca potè solo interessarsi a queste parole, scambiatesi rapidamente fra le due signorine.

— Hai veduto Lucifero?

— Altro che l’ho veduto!... È andato via con Cesario.... ne sono contenta....

— Silenzio.... — disse Angela, guardando attorno.