Pagina:Annali overo Croniche di Trento.djvu/251

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
224 Delle Croniche di Trento

Carlo, à guerrieri, che hebbe & seco condusse nelle sue marchiate (la maggior parte gente di questa schiata, huomini forti bellicosi, e di martial valore dotati) con munificentissimi doni, honorò, e di grandissimi privileggij arichì.

Quelli poi, che più si mostrarono delli altri arditi, & fecero maggior prodezze dichiaro Conti d’Aventico, Aventico è Città Metropolitana de Svizzeri, overo quella, che Tolomeo colloca frà gli Segnani, communemente detta Hapspurgh. Da questa hebbero il suo principio gli Prencipi d’Austria, si che quelli che prima si chiamavano Aventici hora son detti Austriaci, & forse la dignità di Cavalliere Aventico, e quella, che à nostri tempi; è tanto pregiata cioè del Tosone.

Dicono anco l’Historie, che la parte della Germania, contigua alla superiore Ongaria chiamasi Austria, paese celebre si per gli eggregij fatti de Prencipi, che la resse, come per l’insolita abbondanza di qual si voglia cosa, questa al tempo di Druso, & Traiano fù, governata da proprij Regi, poi essendosi Carlo il Magno di quella impadronito fù governata per buon spatio di tempo da suoi posteri, senza proprio Re.

Finita la prosapia, & stirpe di Carlo fù occupata da un certo Undigerio, che senza heredi passò da questa all’altra vita. Per la cui morte Henrico Primo Imperatore dichiarò Leopoldo suo Cugino, & parente primo Marchese. Si che detta Provincia hor da Re, hor da Marchesi, poi da Duchi, finalmente d’Arciduchi fù amministrata, & retta. A Leopoldo successe Henrico, à questo Harmano, poi Alberto, Hernesto, Leopoldo, II. (nome assai usato in quella Augustissima Famiglia) Leopoldo III. huomo di gran pietà, & santità di vita, qual poi fù annoverato nel Catalogo de Santi. A questo Hernesto, & Alberto, tutti Marchesi; quali (per parlar in compendio, & non far mentione di tutti gli successi) fecero parentelle con diversi, & gran Prencipi di varie nationi. Federico I. Imperator [Federico Barbarossa Imper.] di questo nome, altrimente detto Barbarossa, aggiunse all’Austria quella parte oltre il Danubio, qual prima haveva levata alli Bavari Vindelici, poi la donò ad Henrico primo Duca d’Austria, à questo successe Leopoldo, poi il figliolo del medemo nome, qual sottopose la Stiria al di lui Stato, doppò questo prese il governo un altro. Henrico, doppò Federico I. qual parimente fù primo che usasse l’inscritione d’Arciduca d’Austria, morse senza heredi, il Principato fù devoluto à Rodolfo Conte d’Aventico, & d’Habspurgh, [Rodolfo Imper.] che successe nell’Imperio alli Henrici, è recuperò l’Austria già violentemente occupata da Ottacaro Re di Boemia, doppò haverlo superato, & rotto in battaglia, facendosi à forza d’armi soggetta parimente la Carintia. Da questo nacquero (mi sij lecito adoprar vocaboli di questo tempo) Artamano, & Rodolfo, qual doppò il Padre similmente hebbero il governo, &