Pagina:Anonimo - Matematiche Fascicolo secondo, 1838.djvu/8

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
8

Così, per esempio da 25 sottraendo 9, suppongo di sapere, che il resto sia 16; e dirò o scriverò Da 25, 9, 16; sebbene fosse meglio dire, o scrivere 25 meno 9 sono 16.

In questa supposizione abbiasi primieramente un diminutore solo.

Siccome un tal diminutore non può aver più cifre del diminuendo, perchè questo dev’essere sempre maggiore, è chiaro che riguardando l’uno e l’altro, a cominciar da destra, come decomposto nelle sue cifre del 1.° 2.° 3.° — ordine, a sinistra del diminuendo avremo sempre una o più cifre, che nell’insieme si potranno considerare com’esprimenti un numero di unità del medesimo ordine della prima a sinistra del diminutore; e che però

1.° La prima cifra a sinistra d’un tal diminutore potrà sempre sottrarsi, o dalla corrispondente del medesimo ordine del diminuendo, oppure dal numero di unità del medesimo ordine, espresso dall’insieme di lei colle altre sue cifre a sinistra.

2.° Scrivendo a destra del resto, che si ottiene, la cifra seguente del diminuendo, dal numero di unità, che resulta scritto d’un’ordine inferiore al precedente, si potrà sottrarre la seconda cifra del diminutore dell’ordine medesimo.

3.° Scrivendo a destra del secondo resto, che