Pagina:Antonio Zalivani-Catechismo repubblicano.djvu/10

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
12
D. Havvi nella diversità delle arti qualche distinzione?

R. La superbia de' Grandi distinse le arti in nobili, e basse, ma tutte sono ugualmente pregievoli quando tendano a ciò che è utile ed onesto; il vizio e l'oziosità soltanto sono cose basse.

D. Le arti, e le professioni sono elleno antiche?

R. Sono antichissime. Ne' primordj del Mondo, noi ritroviamo Pastori, Agricoltori, Fabri, ed inventori di musicali istrumenti.


§. III


Delle Leggi.


D. Quale è il più forte appoggio della Società?

R. Sono le Leggi.

D. Cosa è la Legge?

R. E' il risultato della volontà universale, la quale ha per oggetto di promuovere la maggiore possibile felicità di tutta la Nazione.

D. A che servono le Leggi?

R. A mantenere il buon ordine, a difendere la comun sicurezza, le proprietà, i beni o la vita d'ognuno.

D. Sono dunque necessarie le Leggi?

R. Sono così necessarie, che senza di esse non potrebbe sussistere la Società; ella abbiso-

gna