Pagina:Archivio storico italiano, serie 3, volume 13 (1871).djvu/166

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

ANNUNZI BIBLIOGRAFICI


Delle cose operate dalla R. Deputazione sugli studi di storia patria per le provincie di Modena e Reggio nell’anno 1869-70, Relazione del segretario Antonio Cappelli, letta nell’adunanza generale tenuta in Ferrara il 1.° giugno 1870. Modena, Vincenzi, 1870; in 4to.


Operosa fu nell’anno 1869-70 la R. Deputazione di storia patria per lo provincie di Modena e Reggio. Don Gaetano Chierici illustrò parecchi scavi fatti sotto la sua direzione a Sampolo d’Enza; illustrò pure alcune cose antiche trovate nel!’ isola dell’Elba, e vari oggetti scoperti nella città di Reggio. Remigio Crespellani dava lettura di una sua dissertazione intorno ai sepolcri romani che furono di recente rinvenuti a Savignano sul Panaro. Degli Orfanotrofi in Italia e specialmente in Reggio d’Emilia, discorse il dottor Paolo Ottavi. Il cav. Carlo Malmusi, presidente, ragionò del Desco dei poveri eretto a Modena nel secolo X11I a vantaggio esclusivo dei vergognosi: poi dette conto di un dipinto in tavola, esistente a Trassilico di Garfagnana, che porta scritto il nome dell’autore, Simone Carretta da Modena. Il marchese Cesare Campori illustrò i vecchi statuti de’ Montecuccoli e il governo di papa Leone X nel Frignano. Della vita di Uberto Foglietta trattava il cav. Giuseppe Campori; disse le lodi di Danese Cattaneo, poeta e scultore carrarino del secolo XVI; mostrò quali relazioni si mantenessero per otto anni tra Giambattista Della Porta e il cardinale Luigi d’Este, Giovanni Sforza ragionava della vita e delle opere di Gio. Pietro d’Avenza, illustre grammatico e retore del secolo XV; discorse, con l’aiuto di carte affatto inedite e ignote, della Signoria che tennero Castruccio degli Antelminelli e i Pisani