Pagina:Ardigo - Scritti vari.djvu/296

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
290 Scritti vari

    Del gran giudizio il giorno
Quei rivivranno poi;
A vita del ritorno
16Più non importa a noi.



Ich weiss nicht was soll es bedeuten....


    Non so che sia, che triste
Pensiero mi affatica:
In mente fissa, insiste
4Una leggenda antica.
    S’infresca, il sol s’adima,
Placido scorre il Reno:
Fiammeggia al monte in cima
8Il roseo ciel sereno.
    Siede lassù la Fata
Bella mirabilmente;
Brilla la veste aurata,
12Ha lampi il crin fulgente.
    Con pettin d’or, cantando,
Il biondo crin ravvia,
Intorno dispiegando
16Mirabil melodia.
    Al canto s’impäura
Il povero nocchiero.
Il picco più non cura,
20Chè all’alto è il suo pensiero.
    Barca e nocchiero intanto
Il gorgo travolgeva;
E questo col suo canto
24La Lorelei faceva.