Pagina:Ardigo - Scritti vari.djvu/80

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
74 Scritti vari

poi a Pietro Lombardo ne ho riferito dei passi; e ciascuno può, se vuole, riscontrarli col catechismo.

Dunque è falso che io confonda a bello studio le questioni, e che, quando non mi torna conto di parlare di una cosa, porti maliziosamente il discorso sopra un’altra.

Si potrebbe anzi chiedere al signor De Sanctis: Per qual ragione non ha Ella mai parlato nella sua lettera di quegli argomenti? Ha parlato di tante cose, che non importano niente; e di quegli argomenti che erano, si può dire, il nerbo delle mie Osservazioni, nemmeno una sillaba. Ah! perchè scottavano. Il valentuomo, che se n’era accorto, ha girato alla larga, e ha finto di non averli osservati. E, per colorir meglio la finzione, ha incolpato me di quel povero artifizio, e mi ha regalato quei titoli che sappiamo. Signor De Sanctis, faccia a mio modo. Li tiri indietro quei titoli; prima che venga qualcheduno a raccoglierli e a farsene un arma per offender lei, che non potrebbe, l’assicuro, in nessun modo difendersene. Neanche con quella famosa sua lezioncina sulla interpretazione dei passi dei Padri relativi alla confessione.

Dei Padri, nelle mie Osservazioni, io non aveva parlato se non incidentalmente; ne aveva parlato soltanto, perchè doveva rispondere al signor E. P., che li aveva tirati fuori. Le mie argomentazioni, nelle quali le citazioni dei Padri non entrano se non come accessorio, possono reggersi da sè, anche senza di queste. E tuttavia, affinchè il lettore perdesse di vista il forte del ragionamento, il signor De Sanctis ha cercato di trascinare il discorso sui Padri, a proposito dei quali dice di credersi in diritto, anzi in dovere di darmi una lezioncina di storia e di antichità ecclesiastica sulla confessione, sembrandogli che io ne abbia gran bisogno.

Domando scusa al vecchio teologo. Ma devo cominciare dal dichiarargli che io non ho punto bisogno di quella lezioncina. Sono quindici anni almeno che la conosco: come sono quindici anni che so che non ha nessun valore,