Pagina:Artusi - La scienza in cucina e l'arte di mangiar bene, Landi, 1895.djvu/408

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
388

502. - Croccante a bagno maria

Zucchero, grammi 150.
Mandorle dolci, grammi 85.
Rossi d’uovo, N. 5.
Latte, decilitri 4.

Sbucciate le mandorle e colla lunetta riducetele della grossezza dei chicchi di grano all’incirca. Mettete al fuoco grammi 110 del detto zucchero e quando sarà tutto liquefatto, versate le mandorle e muovetele continuamente col mestolo finchè abbiano preso il color cannella. Gettatele allora in una teglia unta col burro e quando saranno diacce, pestatele nel mortaio coi rimanenti grammi 10 di zucchero e riducetele finissime.

Aggiungete i rossi d’uovo e poi il latte, mescolate bene e versate il composto in uno stampo col buco in mezzo, che avrete prima unto col burro. Cuocetelo a bagno maria e dopo, se d’estate, tenete lo stampo nel ghiaccio.

Se doveste servir questo dolce a più di sei persone raddoppiate la dose, e se non vi fidate troppo del vostro latte, fatelo bollire prima da solo per un quarto d’ora almeno.


503. - Uova di neve

Latte, un litro.
Zucchero, grammi 150.
Uova, N. 6.
Zucchero a velo quanto basta.
Odore di vainiglia.

Mettete il latte al fuoco in una cazzaruola larga e mentre questo scalda, battete colla frusta le chiare