Pagina:Ascensioni umane Fogazzaro.djvu/212

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
190 Ascensioni umane

S. Agostino, In tutto il corso della mia conferenza parlai della mia opinione come di una opinione lecita e nulla più. Sono dispostissimo ad ammettere che abbia un menomo grado di probabilità; per usarne contro il nemico me ne basta uno su cento.


II.


Il critico della Civiltà Cattolica mi presterà fede su questo punto se vorrà considerare il modo col quale esposi lo stato della questione davanti alla scienza. Dichiarai netto che la scienza non possiede ancora un solo documento. sicuro, diretto, della origine dell’Uomo da una specie inferiore, e citai le parole del Virchow: «nella questione dell’uomo siamo battuti su tutta la linea.» Con ciò pare al critico ch’io mi sia data la zappa sui piedi, ch’io mi sia demolito da me con mirabile candore, Il fatto è questo, che mirando io a combattere gli haeckeliani, prima di dir loro «badate che questa vostra terribile teoria può diventar buona per noi cristiani» ho voluto cominciar a dire: non fate tanto rumore perchè, in fin de’ conti, non avete in mano che un’ipotesi.» Per