Pagina:Bandello - Novelle, Laterza 1910, II.djvu/298

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


PARTE SECONDA


IL BANDELLO AI LETTOR

Eccovi, lettori miei umanissimi, la seconda parte de le mie novelle, ridotta a la meglio che ho potuto insieme, essendomi stato necessario da diversi luoghi molte d'esse novelle raccogliere secondo che erano state disperse. Seguirá in breve la terza parte che quasi per il piú è insieme adunata. Pigliatevi piacere, se tali le mie ciancie sono che possino piacervi. Io vi confesso bene che a cotal fine furono da me scritte. Accettate dunque il mio buon volere e la sinceritá de l'animo mio. E se l’opera od il suo effetto non corrisponde al desiderio ch’io aveva, incolpatene il mio poco sapere e la debole capacitá del mio ingegno. E state sani.