Pagina:Bandello - Novelle, Laterza 1911, IV.djvu/308

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


NOVELLA XXVIII 305 Michelaccio? — un picciolo fanciullo che era dinanzi al pergamo a sedere, udendo questo, si levò in piede e ad alta voce disse: Padre, a voi non farebbero i turchi altro male se non che in vece d'un cappone v'arrostirebbero, perché séte molto grasso. — A questo piacevole ed arguto motto del fanciullo tutti si risol¬ sero in tante risa che fu necessario che il buon frate dismon¬ tasse di pergamo, sapendo egli che ciascuno sapeva che i buoni capponi, quanto erano più grassi, più gli piacevano. Di modo che senza più predicare si parti di Firenze, dubitando che ciò che il garzone aveva detto non gli fosse stato commesso di dire. E cosi una insperata parola una materia di tanta importanza fece divenire ridicola. M. Bandello, Novel