Pagina:Bandello - Novelle, Laterza 1911, IV.djvu/399

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


396 PARTE TERZA di naso in mano, e non sapevano che si dire né che si fare. A la fine il tutto si risolse in gran riso, e parve loro gran cosa che giovani e vecchi, filosofi e teologi, tutti restassero da la vista d’un asino scornati. E certo si può dire che la imagina¬ zione profonda di cose triste nuoce assai, e che è meglio con ragionevole audacia investigare il vero che inconsideratamente entrar in timore e creder a l’altrui fantasie.