Pagina:Bardi - Discorso sopra il giuoco del calcio fiorentino, 1580.djvu/31

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


Del Calcio» 29 tore oltre al fuggire il fallo, di non mandare fra i popoli mai la palla: perchè non comparendo quella nel campo, il Calcio fi raffredda. Ingegnili di darle colpi grandi, & talhora palleggiarla con alcuno degliauuerfarij Datori, perchedelle belle dategran piacerefi prende ilTheatro, & fepure e vorrà dare il meglio che può in prò degli Innanzi fuoi,diagrancolpi,&alto:maditrauerfo: Ver a bi grazia i Datori del muro in verfo quelli della folla,& i Datori della folla inuerfo quelli del muro;. Stia molto auuertito, &al fuo Sconciatore vicino quando farà la pallain fu l’altrui fteccato condotta;perchè il detto Scon datore s’ingegnerà caparla della baruffa,& à lui màdarla Vuoleil Calcio procedereTempre con ragione, e Tempre buon gouerno richiede: ma fe mai tempo è dado*.praruiJ’ingegno,eil valore,allhora l’vno,e l’altro u’imv pieghi la parte, cheli troua con difauantaggio,vedens» doli la palla condotta in fu lofteccato: perchè ogni atro,ogni momento le può dare il tracollo, & queftopiu cheadogn’altròal Datore appartiene:Per tanto trouandofi in tal terminéjfe vuole liberar lalua parte di periglio, e ricourareil campo perduto, venendogli la palla, •mai non lediate non ècerto,&ficuro d’allontanarla col fuo colpo li lunge, che non pollano con un colpo farla efferegliauuerlarij Datori, & fepure le vnoledare in ogni modo,diale almeno fantoinalto, che in quel me# defimo tempo,che cadrà,vi polfano gli Innanzi Tuoi effereancora,. Quello feruaperamnneftramento eziandio al Datoreàdietro, delqUale poco dopo fi ragione,# rà.In oltre il Datore non jdee mai andare à pigliar palla oltrealli Sconciatori, neanche hauendola prela dietro ad efsi,doue è il luogofuo,trapàflare loro dinanzi à darleimaprefìo pretto menare le braccia, e colpire: perchè il giuocare pretto da dife bella moflra,ene’pericoli è vti hfsimo, ne anche fi conuiene il darle fi piano,ch’ella ne‘ niezi