Pagina:Barrili - Arrigo il Savio, Milano, Treves, 1886.djvu/302

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


vita, noi naufraghi di una memoranda tempesta in cui abbiamo perduto tante cose caramente dilette, vedete, dobbiamo esser soli. Siamo rovine di uomini, e non vivono intorno a noi che memorie. Un raggio tardo c'illumina qualche volta; ed è riflesso di soli già spenti.