Pagina:Barrili - Come un sogno, Milano, Treves, 1889.djvu/105

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

— 97 —


Oh, per carità, signora! — gridai. — Ricusi pure l’omaggio, se così vuole; ma non regali a tutte le donne ciò che è nato oggi nel mio cuore per una soltanto.

— E sia; cortese, dunque, troppo cortese con me.... Va bene così?

— C’è un troppo.... di troppo! — notai.

— Oh, non lo interpetri male; lo riferisca ai meriti miei, che son pochi, per un sentimento così.... così cavalleresco, come il suo. Vede che non le fo il torto di fraintenderla, per comodo della mia dignità femminile, e le parlo schiettamente, come se fossi....

— Ah se lo fosse, signora, se lo fosse, io.... Ma via, non dirò altro, per non riuscirle molesto. —

Ella abbassò gli occhi e non mi rispose parola. Avrei voluto licenza di finire la frase, e poichè questa licenza non mi era data,