Pagina:Barrili - Come un sogno, Milano, Treves, 1889.djvu/151

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

— 143 —


quanto fiato ci aveva in corpo, — sono due forestieri! — E siccome nel suo comprendonio dovette parergli che ciò non bastasse, fece questa giudiziosa nota in margine:

— Vogliono far colazione alla Gioiosa. —

Io, con un accorgimento non minore del suo, intesi subito che doveva esser quello il nome del podere in cui eravamo. E mi parve anche un nome di buon augurio.

La donna intanto s’era avvicinata, e al figlio, che andava ripetendole la grande notizia, gittò un’occhiata rubesta, come se volesse dirgli: che diavolo t’ha soffiato di portarli qua per far colazione, balordo? Qui non è mica un albergo!

Senonchè, la mia compagna di viaggio fu pronta a rimediare con quattro delle sue buone parole.

— Buona donna, vostro figlio non vi dice