Pagina:Barrili - Come un sogno, Milano, Treves, 1889.djvu/165

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

— 157 —


— È vecchia! — mi rispose ella, sforzandosi di volgerla in celia.

— Come il buon dì, signora: e tuttavia si seguita a darlo; e nessuno ci trova a ridire. Abbiate dunque.... il buon dì!

— Grazie, altrettanto a voi! — replicò ella, ridendo questa volta di cuore.

Intanto il desco era in ordine. La contadina aveva spiegato per quella occasione una tovaglia di bucato. Il latte fumava nel bricco. Messer Cesarino era venuto pur dianzi, tutto ansimante e glorioso, con un suo fardellino, dal quale aveva cavato il pan fresco a piccie, e subito era sgattaiolato nell’orto, donde tornava poco stante con una bracciata di pesche, vistose, colorite e fragranti come lei, come lei!

Ella ricordò sorridendo alcune mie parole della notte.

— Vi rammentate? «I cardellini man-