Pagina:Barrili - Come un sogno, Milano, Treves, 1889.djvu/291

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

— 283 —


spezieria annessa al santuario, che vanta un buon numero di vasi dipinti con disegni di Raffaello. Ma ella, che pure aveva poc’anzi manifestato il desiderio di andarci, ricusò ad un tratto, nè più volle rimanere a Loreto, poichè il nostro cicerone aveva notato l’arrivo di una brigata di forestieri (inglesi di Russia, com’ei li chiamava) i quali erano appunto in estasi davanti alle preziose maioliche.

Ogni suo desiderio era un comando per me. Ci eravamo proposto di pranzare a Loreto e di ripartire col treno delle otto di sera. Ma erano a mala pena le undici del mattino, e la più prossima occasione di partenza era alle quattro del pomeriggio. Perciò, vedendola inquieta, le proposi di andare in carrozza fino a Recanati, tre miglia distante di là, ed ella assentì di grand’animo. Per altro, il suo bel volto non si rasserenò, fino a tanto non