Pagina:Barrili - I rossi e i neri Vol.2, Milano, Treves, 1906.djvu/259

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


la tua giaculatoria; ma s’intende che bisogna usarne in un certo modo.

- Come? - dimandò, sorridendo a fior di labbra, Aloise.

- Come ne uso io, amando come io amo. Io amo, prima persona del tempo presente. Ego amo, j’aime, I love, Ich liebe, yo quiero, e tutto il rimanente che si riscontra nella grammatica poliglotta. Io amo; non lo credi? amo la Giulia, che è una donna stupenda, e la sua ombretta sdegnosa, che mi aleggia dintorno, non se l’abbia a male se la chiamo soltanto una donna. Ella ci ha del sangue nelle vene, non già dell’ambrosia, come certe dame che so io. Bisogna saper amare, te l’ho già detto; ma anzitutto bisogna saper trovare. Tutta la scienza è lì; that is the question. E questa frase d’Amleto, vale il tuo experto crede Ruperto, che è errato, poichè tu non sei Roberto, ma Aloise, il mio caro Aloise. Ora, per trovare, occorre cercare, e per cercare a modo, bisogna avere un occhio alla macchia e l’altro al cane, non innamorarsi al primo uscio, non far come hai fatto tu, che l’hai trovata superlativamente bella, ma superlativamente fredda, superlativamente contegnosa, superlativamente.... Scusa, veh! Poichè tu m’hai detto dianzi che non bisogna amare, suppongo....

- Di’ pure liberamente; - soggiunse Aloise. - Io non amo più quella donna. -

E il povero giovine chinò gli occhi sul piatto, perchè Enrico non avesse a leggervi la bugìa manifesta.

- Ah, meglio così! - disse Enrico. - Io da un pezzo temevo di te. Che vuoi? La Ginevra è bellissima, non lo nego; che diamine? anzi l’ho gridato or ora; ma io l’ho sempre giudicata senz’anima. Ti ricordi? Dio le fa belle, poi leva loro l’anima perchè si conservino meglio, come gli uccelli impagliati. Ha ingegno, la Ginevra, ha una rara istruzione, ha grazia, e sto per dire giustizia; ma l’interno è un abisso, che ti manda agli esteri difilato; il suo commercio è geniale, assai più dell’agricoltura, che ella ha lasciata, insieme colle finanze, al marito; ma ai culti più divoti risponde colla guerra, e ti fa venire una matta voglia di affogarti nella marina, rinunziando per sempre alla presidenza del consiglio. Insomma, è una divinità da metter sull’altare; ma a star ginocchioni sul marmo, si gela, si....

- Parlami della Monterosso; - interruppe Aloise.

- Ah, quella è una donna! - gridò il Pietrasanta, accompagnando le parole con uno scoppiettìo di lingua contro il palato, che bene non s’intendeva se fosse per la Monterosso