Pagina:Basile - Lu cunto de li cunti, Vol.I.djvu/160

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
cl introduzione

Il Galiani, cogli stretti ideali del secolo XVIII, disconobbe, come abbiamo visto, l’importanza artistica del Basile. E, quantunque fosse iniziato a tutti i progressi dello spirito scientifico del secolo XVIII, non presentì l’importanza scientifica, che il nostro secolo avrebbe trovato in quell’opera. Ma gli studi filologici e mitografici sono di quelli, che è tutta gloria del nostro secolo l’avere incominciati, e portati a tanta altezza.

Fu Jacopo Grimm, il padre della nuova filologia e della nuova mitografia, quegli che doveva scoprire nel Cunto de li Cunti, semplice libro di diletto per un paio di secoli, un nuovo importantissimo aspetto.