Pagina:Beccaria - Dei delitti e delle pene, 1780.djvu/156

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
122 Dei Delitti

zioni di onore e di virtù; e tali sono, perchè si cambiano colle rivoluzioni del tempo, che fa sopravvivere i nomi alle cose, si cambiano coi fiumi e colle montagne, che sono bene spesso i confini non solo della fisica ma della morale geografia.




§. X X V I.


Delitti di lesa maestà.


I primi, che sono i massimi delitti, perchè più dannosi, sono quelli che chiamansi di lesa maestà. La sola tirannìa e l’ignoranza, che confondono i vocaboli e le idee più chiare, possono dar questo nome, e per conseguenza la massima pena, a’ delitti di natura differente, e render così gli uomini, come in mille altre occasioni, vittime di una parola. Ogni delitto, benché privato, offende la società; ma ogni delitto non ne tenta la immediata distruzione. Le