Pagina:Beccaria - Dei delitti e delle pene, 1780.djvu/224

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
190 Dei delitti


§. XLII

Conclusione.

Da quanto si è veduto finora può cavarsi un teorema generale molto utile, ma poco conforme all’uso, legislatore il più ordinario delle nazioni: “Perchè ogni pena non sia una violenza di uno o di molti contro un privato cittadino, dev’essere essenzialmente pubblica, pronta, necessaria, la minima delle possibili nelle date circostanze, proporzionata a' delitti, dettata dalle leggi„


FINE