Pagina:Beccaria - Dei delitti e delle pene, 1780.djvu/28

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

( 18 )

variare a misura che diventa necessaria o utile alla società quell'azione, nè ben si discerne se non da chi analizzi i complicati e mutabilissimi rapporti delle civili combinazioni. Sì tosto che questi principj, essenzialmente distinti, vengano confusi, non vi è più speranza di ragionar bene nelle materie pubbliche. Spetta a’ teologi lo stabilire i confini del giusto e dell’ingiusto, per ciò che risguarda l'intrinseca malizia o bontà dell’atto; lo stabilire i