Pagina:Bergamo e sue valli, Brescia e sue valli, Lago d'Iseo, Valcamonica.djvu/43

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

— 41 ― Cap. II ― 3

Ornica, dove lasciato il corso della Stabina. volge a N. e sale in 45 min. ad Ornica, (921 m.; 360 ab.).

Allo sbocco della Stabina, un sentiero sale a Santa Brigida (861 m.) e di lì a Cusio (1000 m.). Oltrepassata la cappelletta di S. Maria Maddalena (1230 m.) si discende rapidamente ad Ornica.

Da Ornica, un ripido sentiero conduce in 3 ore 30 al passo di Salmurano (2180 m.), ad O. del monte Ponteranica e di là, percorrendo la valle di Pescegallo in 2 ore si raggiunge Gerola donde in 2 ore 30 si va a Morbegno (v. B-2. da Averara, passo di Verobbio).

Da Cassiglio una mulatiera, sale lungo il corso dello Stabina sino a

Valtorta (938 m.; 850 ab., 1 ora 1/2), da dove, risalendo i numerosi rami in cui il torrente si divide, si arriva al passo di Camisolo (2020 m.) e Gandasso (1669 m.) ed alla Forcella di Bobbio (1637 m.), pei quali si va nella Valsassina.

Da Valtorta un comodo sentiero che corre sul fianco meridionale del Monte Pigolotto (1502 m.) conduce in 1 ora 30 a Ornica (vedi sopra).

1. ad Introbio pel passo Camisolo. — Da Valtorta un sentiero, rimonta il vallone di Falghera e conduce in 3 ore passando per l’Alpe Camisolo (1513 m.) al passo che si trova fra la cima di Camisolo (2157 m.) al N. ed il Zucco di Cam (2197 m.) al S. — Due sentieri servono alla discesa. Uno per la Casera di Sasso (1666 m.) mette all’Alpe di Biandino ed al rifugio della Madonna di Biandino (1589 m.) donde in 4 ore si arriva a Introbio in Valsassina.

— L’altro, più. ripido, mette alla Casera di Biandino (1438 m.), di dove in 1 ora 30 conduce ad Introbio.

2. ad Introbio per il passo di Gandasso. È più facile e frequentato del precedente. In 2 ore circa si arriva al passo che è situato al S. del monte Foppabona (2060 m.) e di lì in altre 2 ore per l’Alpe Tee (1390 m.) e la valle Piana si discende ad Introbio.

3. ad Introbio per la Forcella di Bobbio. — Il più comodo dei passi fra la val Brembana e la Valsassina. Da Valtorta, per la valletta di Ceresola, costeggiando a S. il monte Chiavello (1786 m.) in 1 ora 30 si arriva alla Forcella dalla quale in 2 ore circa, per il ripido sentiero delle Casere di Corda si arriva a Barzio (770 m.; 7 km. 1/2 da Ballabio) o, nel medesimo tempo ad Introbio.

3. VALLE FONDRA.

Il ramo destro della valle mette ai Branzi. Per bella e comoda salita da Lenna. si va a

41 km. Valnegra, (582 m.), in splendida posizione. Salendo sempre si lasciano in alto a sinistra le sparse case di Mojo dei Calvi, patria di Fra Celestino, buon cronista della storia brembana.

Più oltre un piccolo ponte dà accesso alla carrozzabile che, risalendo la Valsecca, mette a Roncobello (v. qui sotto).

Pittoresca assai è qui la montagna, coperta d’infinite foreste d’abeti e di faggi e la ferrovia facilitando le