Pagina:Bettinelli - Opere edite e inedite, Tomo 11, 1800.djvu/242

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
238 Memorie

Epoca VIII. 1100.


Già era sin dal 1106. ridotto il duomo a poter trasportatisi il corpo di s. Geminiano e a tal funzione assiste il Papa Pasquale II. e la gran contessa Matilde padrona di questi paesi (Vandelli pag. 358) Al 1184. fu consecrato da papa Lucio III. il duomo probabilmente finito in vigore del diploma citato (Rangoni) dieci nove anni prima. Quattro anni dopo, cioè nel 1188. Modena fu cinta di mura, e fosse, e si fondò la torre, che giunse sino a tutto il quadro. (Vandelli pag. 368.) Architetto fu Lanfranco Romengardi, come da iscrizione. Era stata la città incendiata tutta nel 1148,; (il duomo sarà stato esente) essendo fabbricata in gran parte di legno, come molte altre. Sei anni prima erano stati fieramente sconfitti da bolognesi, cioè nel 1142 a Nonantola; disgrazie che Impedirono i progressi della città (Murat. ann.)

Epoca IX. 1200. 1300.


In questi due secoli Modena fu repubblica con l’altre città di Lombardia, e con esse fiorì in potenza, e ricchezze. Sempre però


co-