Pagina:Boccaccio - Amorosa visione, Magheri, 1833.djvu/100

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
88 AMOROSA VISIONE

Rivoltassi da me, per più doverti
     80Dare ad altrui di te altro diletto
     Se non di me, due be’ figli vederti
Ognor davanti, non t’avesse stretto,
     Non dovevi giammai donna nessuna
     Più abbracciar nel mio debito letto,
85Lo qual tu ora possiedi con una:
     Che s’io non fossi stata, alla tua vita,
     Nè lei nè me avevi, nè altra alcuna;
Adunque a me per Dio ti rimarita.