Pagina:Boccaccio - Amorosa visione, Magheri, 1833.djvu/144

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
132 AMOROSA VISIONE

E questa podestà nïente vale,
     80Ch’ella non può fuggire il duro morso
     Della sollecitudine, che male
A lei non faccia, nè può dar soccorso
     A quel noioso e rigido tormento,
     Che di paura dà l’amaro sorso.
85Togliendo questa cotal reggimento
     Pace vi dona, dove guerra avreste,
     E voi nol conosceste, onde scontento
Ogni uom pur quel, che dar non vuol, vorreste.