Pagina:Boccaccio - Amorosa visione, Magheri, 1833.djvu/168

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
156 AMOROSA VISIONE

E sopra quel tre figure dimoro
     80Faceano ignude, e le spalle rivolte
     Erano l’una all’altra di costoro.
Rideva l’una in atto, benchè molte
     Lagrime fuor per gli occhi ella gittasse,
     Che poi nel vaso parevan raccolte:
85Bruna era e nera, e poi che somigliasse
     Foco pareva l’altra, e dalla poppa
     Acqua gittava, e la terza sopr’a sè
Rampollava ancor bianca, ma non troppa.