Pagina:Bonola - La geometria non-euclidea.djvu/125

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


construction plane le postulatum d'Euclide.»1, le «Notices sur la vie et les travaux de N. J. LOBATCHEFSKY»2, le traduzioni francesi di vari scritti relativi alla geometria non-euclidea3, per comprendere quale fervente apostolo abbia questa trovato nel celebre matematico francese.


§ 64. Con altrettanta fede ed attività introduceva e diffondeva in Italia le nuove speculazioni geometriche il nostro connazionale GIUSEPPE BATTAGLINI ed il «Giornale di Matematica», da lui fondato e diretto, dal 1867 in poi fu come l'organo ufficiale per la geometria non-euclidea.

Il primo lavoro di BATTAGLINI «Sulla geometria immaginaria di Lobatschewsky»4, scritto per stabilire direttamente il principio che serve di base alla teoria generale delle parallele ed alla trigonometria Lobacefskiana, è seguito, a poche pagine di distanza, dalla traduzione italiana della «Pangeometria»5 e questa, alla sua volta, nel 1868, dalla traduzione dell'«Appendix». Contemporaneamente, nel sesto volume del «Giornale di Matematica», usciva il celebre «Saggio di interpretazione della geometria non eucli-

  1. Giornale di Matematiche, t. VII, p. 84-89; Nouvelles Annales, (2), t. IX p. 93-96.
  2. Bull. des Sciences Math, t. I, p. 66-71, 324-28, 384-88 [1870]
  3. Oltre le versioni di cui si parla nel testo Hoüel tradusse uno scritto di BATTAGLINI [cfr. la nota 124], due di BELTRAMI [cfr. nota 126; nota 142], uno di RIEMANN, [cfr. nota 137], uno di HELMHOLTZ [cfr. § 78].
  4. Giornale di Mat., t. V, p. 217-31 [1867]. — Napoli, Rend. Acc. Science Fis. e Matem., t. VI, p. 157-73 [1867]. — Trad. francese di Hoüel: Nouv. Annales, (2), t. VII, p. 209-21, 265-77 [1868].
  5. Fu anche stampata a parte in un opuscolo col titolo: «Pangeometria o sunto di geometria fondato sopra una teoria generale e rigorosa delle parallele.», Napoli 1867; 2a ed., 1874.