Pagina:Bonvesin de la Riva - Meraviglie di Milano.djvu/61

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

lx


Glossar zu den Gedichten des Bonvesino da Riva, Berlin, 1886.

Il testo integrale del De Magnalibus civitatis Mediolani che prima, come s’è detto, non era conosciuto se non da pochi brani riferiti inesattamente da Galvano Fiamma nelle sue cronache, fu scoperto nel 1895 da Francesco Novati nella Biblioteca nazionale di Madrid e publicato con dotta introduzione e amplissime note nel Bollettino dell’Istituto storico italiano, n. 20, 1898.

I due testamenti furono pubblicati da C. Canetta nel Giornale storico della letteratura italiana, VII, 1886.

Su Bonvesino e la poesia del suo tempo si può consultare:

Bartoli Adolfo: I primi due secoli della letteratura italiana, Milano, Vallardi, 1880.

Gaspary Adolfo: Storia della letteratura italiana, Torino, 1887, vol. I.

Ratti Achille: Bonvesin dalla Riva appartenne al terz’ordine degli Umiliati od al terzo ordine di S. Francesco?, nei «Rendiconti del Regio Istituto lombardo di scienza e lettere», XXXIV, 1901.

Salvioni Carlo: Briccihe Bonvesiniane, nella «Miscellanea di studi critici in onore di Arturo Graf», 1903.

Novati Francesco: Poesia milanese dei vecchi tempi, nella «Nuova Antologia», 1° marzo, anno 1909.