Pagina:Boselli - Discorsi di guerra, 1917.djvu/158

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


CAPITOLO VI


I lavori parlamentari nei mesi di febbraio e marzo 1917


La Camera dei deputati riprese le sedute il 27 febbraio 1917. In quel giorno l’On. Boselli prese la parola par commemorare i Deputati Rastelli, Campi e Altobelli.

Prese anche la parola nella seduta del 5 marzo successivo per commemorare l’On. Ruggero Mariotti.

Nella tornata del 17 marzo l’On. Petrillo presentò una proposta di legge per l’erezione di due monumenti nazionali in Avellino a Pasquale Stanislao Mancini e a Francesco Desantis. Dopo il discorso dell’On. Petrillo, il Presidente del Consiglio On. Boselli pronunciò le seguenti parole:

BOSELLI, presidente del Consiglio. A nome del Governo mi unisco al pensiero inspiratore di questa proposta di legge che viene innanzi a noi nella ricorrenza centenaria della nascita di Pasquale Stanislao Mancini, ed in un momento quanto mai opportuno, perchè onorando il grande giureconsulto, il potente oratore del Parlamento e del Fôro, si riafferma solennemente quel principio di nazionalità, per il quale i nostri prodi combattono, tutti i nostri cuori palpitano, tutti i nostri voti fervono. (Vive e approvazioni).

Pasquale Stanislao Mancini, dopo che Giuseppe Mazzini aveva posto il principio di nazionalità come fonda-