Pagina:Boselli - Discorsi di guerra, 1917.djvu/202

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
182

Annunziò ora Wilson un’èra nuova di civiltà per tutte le genti e ne proclamò i diritti, ne stabilì la costituzione rinnovatrice nelle relazioni degli Stati e propizia ai giusti sentimenti delle nazioni.

L’Italia onora stasera in Roma la grande Repubblica Americana rievocando le glorie della missione civile ch’essa adempie nei mondo. L’Italia onora stasera l’insigne Presidente che oggi la impersona.

In questo Campidoglio, lume di una civiltà immortale, giova affermare i principii della nuova civiltà destinata a consacrare le rivendicazioni nazionali nella pace del diritto e della libertà.