Pagina:Bruno - Cena de le ceneri.djvu/72

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
58 la cena de le ceneri

manco, che tal cosa avesse possuto accadere in quella piazza. Sì che, quando ti piace uscir di casa, guarda prima di farlo senza urgente occasione, che non pensassi, come di voler andar per la città a spasso; poi segnati col segno de la santa croce, armati di una corazza di pazienza, che possa star a prova d’archibugio, e disponiti sempre a comportar il manco male liberamente, se non vuoi comportar il peggio per forza! Ma di che devi lamentarti, ahi lasso! Ti par ignobiltà l’essere un animale urtativo? Non ti ricordi, Nolano, di quel ch’è scritto nel tuo libro intitolato: L’arca di Noè? Qui mentre si dovean disponere questi animali per ordine, e doveasi terminar la lite nata per le precedenze, in quanto pericolo è stato l'asino di perdere la preeminenza, che consistea nel seder in poppa de l'arca, per essere un animal più tosto di calci, che di urti? Per quali animali si rappresenta la nobiltà del geno umano ne l’orrido giorno del giudizio, eccetto che per gli agnelli e li capretti? Or questi son que’ virili, intrepidi ed animosi, de' quali gli uni da gli altri non saran divisi, come oves ab hoedis, ma qual più venerandi, feroci ed urtativi, saran distinti, come li padri de gli agnelli da’ padri di capretti. Di questi però i primi ne la corte celestiale hanno quel favore, che non hanno li secondi e se non il credete, alzate un poco gli occhi, e guardate, chi è stato posto per capo de la vanguardia di segni celesti? chi è quello, che con la sua cornipotente scossa ne apre l’anno?

Pru. Aries primo, post ipse taurus.

Teo. A presso a questo gran capitano e primiero prencipe de le mandre, chi è stato degno d’essergli prossimo e secondo, eccetto ch’il gran duca de gli armenti, a cui s’aggiungono, come per doi paggi, o