Pagina:Cagna - Un bel sogno, Barbini, Milano, 1871.djvu/219

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

— 213 —

di Laura come una rampogna acerba e sanguinosa. Dal complesso di quel frastuono ella concepì il vero significato, comprese che in quella musica eravi l’amore, lo sdegno e la disperazione; compreso che quelle note dovevano esser concepite fra gli spasimi di atroci torture. —

L’artista si era vendicato..... ma l’uomo cadde annientato a tanto sforzo di mente; l’urto di tanti pensieri, la lotta di tanti sentimenti, oppressero talmente il povero Ermanno che si rovesciò all’indietro quasi svenuto, fra le braccia di Paolo che era accorso a sorreggerlo.