Pagina:Camerini - Donne illustri, 1870.djvu/21

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search









Gaetana Agnesi accoppiò in sè le virtù di due gran donne straniere: il sapere della Marchesa du Chatelet, l’amica di Voltaire e di Saint-Lambert, e la carità eroica di Santa Elisabetta. In altre età ella non avrebbe soltanto avuto un rapporto pieno di lodi per le sue Institutioni analitiche dall’Accademia francese delle scienze e i complimenti di Benedetto XIV. Un papa, che non fosse stato corrispondente di Voltaire, e ove fossero corsi tempi di maggior fede, la avrebbe santificata. Bisogna ricorrere alle leggende dei Santi Padri, o alla vita di quella Santa d’Ungheria, a voler trovar riscontro agli atti di abnegazione e di sacrifici dell’Agnesi, la quale pertanto si dipartiva nella vita, se le si accostava per gli