Pagina:Canti (Leopardi - Donati).djvu/260

Da Wikisource.
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
250 indice cronologico dei canti
xxii (xix) Al conte Carlo Pepoli — Bologna, marzo 1826.
xxiii (xxxv) Imitazione — ?
xxiv (xxxvi) Scherzo — Pisa, 15 febbraio 1828.
xxv (xx) Il risorgimento — Pisa, 7-13 aprile 1828.
xxvi (xxi) A Silvia — Pisa, 12-20 aprile 1828.
xxvii (xi) Il passero solitario — Recanati, giugno (?) 1829.
xxviii (xxii) Le ricordanze — Recanati, 26 agosto-12 settembre 1829.
xxix (xxiv) La quiete dopo la tempesta — Recanati, 17-20 settembre 1829.
xxx (xxv) Il sabato del villaggio — Recanati, 29 settembre 1829.
xxxi (xxiii) Canto notturno d’un pastore errante nell’Asia — Recanati, 22 ottobre 1829-9 aprile 1830.
xxxii (xxvi) Il pensiero dominante — Firenze, 1832, primavera?
xxxiiii (xxvii) Amore e morte — Firenze, 1832, primavera?
xxxiv (xvii) Consalvo — Firenze, inverno 1832-33.
xxxv (xxviii) A se stesso — Firenze, estate 1833.
xxxvi (xxix) Aspasia — Napoli, primavera 1834.
xxxvii (xxx) Sopra un basso rilievo antico sepolcrale, ecc. — Napoli, ?
xxxviii (xxxi) Sopra il ritratto di una bella donna, ecc. — Napoli, ?
xxxix (xxxii) Palinodia, Al marchese G. Capponi — Napoli, probabilmente primi mesi del 1835.
xl (xxxiv) La ginestra o il fiore del deserto — Napoli, 1836, estate.
xli (xxxiii) Il tramonto della luna — Napoli 1836, ma finito il 14 giugno 1837.


I Nuovi credenti son certo degli ultimi tempi, ma non si può precisamente determinare l’anno e il mese della composizione.