Pagina:Canti di Castelvecchio.djvu/146

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

130 la fonte di castelvecchio


Ah! che credevo d’essere sua cosa!
Con lei parlavo, ella parlava meco,
come una voce nella valle ombrosa
parla con l’eco.

Però singhiozzo ripensando a questa
che lasciai nella chiesa solitaria,
che avea due cose al mondo, e gliene resta
l’una, ch’è l’aria.