Pagina:Cantoni - Trattato completo di agricoltura, 1855, I.djvu/466

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
458 prodotto dei prati.

proprietà di assorbire l’ossigeno delle parti cui viene a contatto, e d’impedirne per conseguenza l’alterazione.

Se il fieno fosse ammuffito nel prato, conviene farlo asciugare alla meglio, e conservarlo misto a sale comune pel mantenimento del bestiame giovane e minuto 1.

prodotto dei prati.

§ 466. Il prodotto dei prati non solo è superiore a quello di una eguale superficie coltivata a cereali, ma è quello eziandio che meno va soggetto agli infortunj celesti. La grandine, il gelo, le prine, le pioggie prolungate nel tempo che l’erba deve disseccare, possono diminuire e mandar a male parte d’un taglio, ma non possono toglierci in totalità il prodotto annuo come succede in tante altre coltivazioni.

Questo prodotto di erba varia secondo il genere della prateria, secondo le acque d’irrigazione, e secondo i concimi e le cure. Da noi però una discreta prateria può dare i seguenti prodotti medj, dai quali dedurrò le spese che regolarmente si richiedono ogni anno, e calcolando che, per media, 400 di erba diano 100 di fieno.

  1. Il fieno riposto nei fienili, dopo la fermentazione, varia di peso secondo la qualità del taglio. Eccovi i prodotti medii:

    Peso medio

    1.° Taglio o Maggengo Mil. Lib. 32. 1/2 al Q.° cubo, ossia Chil. 117,79 al Met. cubo
    2.° » Agostano » 37. 1/2 » » 136,10 »
    3.° » Terzuolo » 42. 1/2 » » 153,90 »