Pagina:Capuana - Eh! La vita.djvu/18

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
12 luigi capuana


— Vorresti, forse... Perchè si dice: Fra due litiganti il terzo gode.

— Lo sai bene che il mio boccone non può toccarmelo nessuno.

— O dunque?

— Parlo per voialtri.

— Chi ha più forza vince.

— È quel che dico io. Bisognerebbe fare una scommessa, per finirla presto.

— Quasi noi fossimo padroni della volontà altrui!

— Dire alla ragazza: Mettici alla prova.

— Io, se tu non lo sai, ci sono alla prova da due anni. Barreca ha voglia di sgolarsi con le notturne! E se tu credi che la protezione della sorella, che è la tua zita1, possa far cambiar Maria di volontà, la sbagli grossa. Di’ piuttosto al tuo amico che si metta il cuore in pace. E la finisca con le notturne2 se no, qualche domenica notte succederà uno sbaraglio. Sono sei mesi che tenta. Credevo che egli ignorasse che il posto è preso. Ora, però, che non posso più dubitare...

— Non ti scaldar tanto!

  1. Amorosa.
  2. Serenata.