Pagina:Capuana - Eh! La vita.djvu/297

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

l’amico ramaglia 291


Ramaglia però si trovava in un buon quarto d’ora; in un cattivo quarto d’ora, com’ebbe a correggersi da lì a due giorni, dopo che la onesta azione di rinunzia ottenne questo bel risultato: La signora Letizia, alla lettera di lui che le chiedeva scusa di sacrificare il proprio cuore all’amico, rispose soltanto con una parola: Imbecille! Peretti, certamente messo su da la moglie chi sa con quale scaltra perfidia femminile, cominciò a trattarlo freddamente, fino a voltarsi dall’altra parte per non salutarlo incontrandolo.

— Com’è buffo questo mondo! — concluse Ramaglia. — Ho commesso tante... non belle nè buone azioni in fatto di donne, e me la son passata sempre liscia! Ho fatto una veramente buona azione in pro dell’onore di un amico, e mi sono buscato l’imbecille! dalla moglie e la inimicizia del marito! È proprio buffo questo mondo!