Pagina:Capuana - Eh! La vita.djvu/321

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

l’«omo selvaggio» 315


Egli credette che fosse stato un miracolo operato dalla sua mamma. La sognò per l’ultima volta, quasi fosse venuta a dirgli addio!... E poi, lentamente, una gran pace discendeva a invaderlo: il passato sembrava allontanarsi, allontanarsi, dileguare nell’ombra; ed egli si lasciava vivere alla giornata; in apparenza, ancora «omo selvaggio», domandandosi ad intervalli:

— Perchè campo? Perchè campo?