Pagina:Capuana - Eh! La vita.djvu/75

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

sanguedolce 69


— Bisogna prima sapere...

— Come? Può vomitarmi addosso tanti vituperi e passarsela liscia?

— Dar querela ad una donna, via!

— Ha la lingua lunga, troppo lunga!

— Dovreste ammirarla. Per matrigna, è un’eccezione.

— Apparentemente, eccellenza! Troppo zelo, eccellenza! Ci dev’essere qualcosa sotto... E poichè mio nipote è cieco dalla passione, voglio aver quattro paia d’occhi io, se pure bastano!.... Ma prima la mando in galera la stregaccia! Con quei testimoni...

— Testimoni! Lo sapete come usa qui; con un par di lire c’è gente che giurerebbe....

— Ormai si sa chi sono i falsi testimoni di mestiere: Faccia-di-morto, Ciaula, Nino Pricocu, Virtuoazza... Ma dunque uno non può più aver fatta giustizia? Deve farsela con le proprie mani?

— E vi chiamate Sanguedolce! — tornò ad esclamare il Pretore.

Voleva fare il cattivo, ma era proprio Sanguedolce. E per ciò nessuno sapeva spiegarsi la sua violenta opposizione al matrimonio del nipote con la figlia di Lagnusazzu. Bella, giovanissima, con