Pagina:Carli - Noi arditi, 1919.djvu/41

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


nima fidente, ma tesa, seguiva la scia delle vostre barche e tendeva l’udito, sospirando il primo fragore delle vostre armi al di là.

« Lo scoppio del vostro primo petardo nell’oscurità insidiosa dell’altra sponda fu immenso, santo e solenne come la voce di Dio e fu il primo principio della nuova Storia d’Italia ».

E a dimostrare quanto sia stata tremenda e sanguinosa la lotta sul Piave e sul Grappa, stralcerò dalle relazioni dei vari Comandanti dei Reparti i passi più significativi:

Il piano Napoleonico della grande battaglia che prese il nome di Vittorio Veneto non era stato accolto favorevolmente dai Comandi Supremi degli eserciti alleati perchè presentava pericoli gravi ed in caso d’insuccesso avrebbe compromesso le sorti della guerra, da due mesi propizia sul fronte occidentale.

Ma il nostro Comando Supremo volle applicarlo sapendo di poter disporre di truppe provate; e queste erano le due Divisioni d’Assalto e vari gloriosi Reggimenti di ogni arma che in tutte le occasioni avevano fatto sacrifici inauditi per l’onore e la gloria d’Italia.

Dopo quasi due mesi d'intensa preparazione e di attesa, il 23 ottobre 1918 fu iniziata l’azione dimostrativa dagli Altipiani, al Piave ed il 26 il


— 39