Pagina:Castiglione - Il libro del Cortegiano.djvu/330

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
314 il cortegiano.


l’altro si congiungeva era una mistura, che nè legno nè pietra dir si poteva, e pur era l’uno e l’altro! Vediamo tante nobilissime città distrutte, Troja, Sparta, Micene, Atene; e molt’altre, che già fur vili, ora essere fiorentissime. Roma, che già fu regina del mondo per la virtù dell’arme, e temuta fin negli estremi confini della terra da tante barbare e strane nazioni, ora solo si nomina per la religione, ed è abitata da gente in tutto alienissima dall’arme. Lo emporio quasi di tutto il mondo, che un tempo fu in Oriente, ora è trasferito alle parti di Occidente e Settentrione. E non solamente nelle città, siti, e paesi si veggono queste mutazioni, ma negli costumi ancora della vita umana; chè, oltra li diversi modi che ora si tengono da quelli che soleano tenere gli antichi circa il governo delle republiche, e delle cose dell’arte militare, dello espugnare e difendere le città, degli abiti e vestimenti, di riti, leggi e instituti d’ogni sorte, grandissima diversità si conosce nel modo del conversare; e molti sono ora degli costumi antichi, che fur già pregiati assai, che a noi pajono inetti e mal composti: e ciò procede dall’uso, il quale la natura come ministro adopra in introdurre cose nuove tra noi e scancellare le antiche, e con l’usare e disusare fa le medesime a noi piacere e dispiacere, approbandole e riprobandole non con altro testimonio, che con la consuetudine.

Però tra l’altre cose, che nate sono a’ tempi oltre li quali noi abbiam notizia, e non molto da’ nostri secoli lontani, veggiamo essere invalsa questa sorte d’uomini che noi chiamiamo Cortegiani, della qual cosa quasi per tutta cristianità si fa molta professione: chè, comechè da ogni tempo siano stati gli principi e gran signori da molti servitori obediti, e sempre n’abbiano avuti dei più cari e meno cari, ingeniosi alcuni, alcuni sciocchi, chi grati per il valore dell’arme, chi nelle lettere, chi per la bellezza del corpo, molti per niuna di queste cause, ma solo per una certa occulta conformità di natura; non è però forsi mai per lo addietro, se non da non molto tempo in qua, fattasi tra gli uomini professione di questa Cortegianía, per dire così, e ridottasi quasi in arte e disciplina come ora si vede; talmente che come d’ogn’altra scienza, così ancor di questa si potrebbono dare