Pagina:Castinelli - Delle strade ferrate in Toscana,1842.djvu/12

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

)( 12 )(


Checchè si pensi dai detrattori del tempo moderno, l'architettura delle strade di monte ha fatto passi di gigante da quel giorno; e in essa l'animo dei popoli e dei governi ha acquistata quella grandezza che albergava allora quasi ingenita e sola nei concetti di Napoleone 1. Infatti lentamente ubbidito nella esecuzione della strada da Sarzana a Parma, Napoleone ci lasciò nel 1813, oltre il decreto infisso nel muro del Comune di Pontremoli 2, poco più che la traccia maestrevolmente abbozzata del 9.° Cantone da Pontremoli al Crinale della Cisa, qualche disegno d’ingrandimento di quella città fatto da due ingegneri, allora giovani, ora distintissimi fra i primi, Poirée e Coconcelli; e poi qualche taglio di poggio incominciato in qua e in là sulla Magra, qualche brano di muro che si addita dagli abitanti come ciclopeo, qualche tradizione di pensieri che si ricorda e si tramanda a mente, da pochi a pochi, nel capo-luogo e nelle terre di Lunigiana.

24. Giacque infecondo questo germe di si gran benefizio fino all’Anno 1834, in cui finalmente riuscì ad alcuni benemeriti cittadini di questa

  1. Egli diceva intorno a quel tempo ad un vivente illustre toscano: «bisognerebbe trapassare quel vostro appennino di Romagna per congiungere i due Mari; ma l’Alpe di S. Godenzo è così aspra!» Oggi quelle cime sono superate in più punti, Val di Montone e Val di Lamone aperte da strade che aprono comode comunicazioni fra tutte le terre importanti della Romagna Toscana.
  2. Su due piccole tavole di marmo sta scritto: Napoléon I Empereur des Français, Roi d’Italie, Protecteur de la Confédération du Rhin, Médiateur de la Confédération Suisse ec. ec. ec. a fait ouvrir la Route N. 213. S. E. le Comte de Montalivet. G. * etait Ministre de l’interieur. Le Comte Molé * Conseiller d’Etat, Directeur Général des Ponts et Chaussées, navigation etc. Le Baron Fabroni * Maître des Requêtes chargé du service des Ponts et Chaussées au de là des Alpes. Le Chevalier Maurice Duval * Préfet des Apennins. Le Chevalier Desfougéres * Inspecteur divisionnaire de la VIII Inspection. M. M. Hageau Insp.r, Fevre Ingénieur en chef, Poirée Ing.r ordin.re
    CANTONS Route N. 213 de Sarzane à Parme
    Départements des Apennins
    DISTANCES Hauteurs
    au
    Dessus de la Mer
    Sarzane porte nord

    24.mo 716
    7 De Sarzane à l'Aulla pont de Gropino
    19029 63 000
    8 De l'Aulla à Pontrémoli porte sud
    20547 213 260
    9 De Pontrémoli à Montelongo Superieur 13806 19450 800 998
    De Montelongo au Col de la Cisa 5644
    10 Du Col de la Cisa à la limite du Dép.t
    17600 686 768
    Département du Taro
    76626
    De la limite du Département à Fornovo 22380 42380 213 568
    De Fornovo à Parme 20000
    119006