Pagina:Chi l'ha detto.djvu/704

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

672 Chi l'ha detto? [1876-187;]

finora la Censura aveva vietato l'ingresso agli scritti del Rolland. In questo volume, com' è noto, il Rolland si leva a giudice della guerra in base agli ideali pacifisti e umanitari da lui sempre pro- fessati, sacrificando anche il sentimento patriottico alla smania di apparire giusto e imparziale. Polemiche senza fine e senza misura accolsero la pubblicazione ; e non mancarono i libri che scelsero a titoli delle imitazioni o reminiscenze di quello così suggestivo del Rolland. Cito per esempio : Au-dessous de la mêlée, di Ch. Al- bert ; Nella mischia, risposta di una donna, di Rosalia Gwis- Adami ; Des cris dans la mêlée, di Jean Aicard ; Une voix de femme dans la mêlée, di Marcelle Capy ecc.

1876. Pourvu qu'ils tiennent.

Sotto a un disegno del famoso caricaturista Forain in un nu- mero de L' Opinion del 191 5, si legge questo dialoghetto tra due poilus :

— Pourvu qu'ils tiennent !

— Qui ça?

— Les civils ! —

Ma il motto sembra abbia avuto origine più antica e proprio nelle trincee. Uno dei più noti e diffusi tra i giornaletti francesi del fronte, Le Poilu, journal des tranchées de Champagne /uscito il 15 dicembre 1914) deve gran parte della sua notorietà al bel motto di un fiou-piou, accolto e diffuso dal giornale in tutta la Francia : il soldatino interrogato se egli e i suoi compagni sperassero di vincere la guerra, risponde semplicemente : « Sì, basta che i bor- ghesi resistano! ». Si veda: Luigi Campolonghi, Giornalismo in trincea, nel Giornale del Mattino, n. 245 del 2 settembre 19 15 e Oreste Cipriani, / giornali del fronte e delle trincee, ne La I.rt- tura, del i° novembre 191 5, pag. 1027.

1877. Debout, les morts!

Parole che ricordano uno dei più eroici episodi della guerra sulla Mosa. Al Bois-Brûlé, presso Saint-Mihiel, 1' 8 aprile 191 5, in una

1876. Purché essi tengano duro ! — E chi dunque? — I borghesi 1 877. In piedi i morti !