Pagina:Codifica numerica del segnale audio.djvu/246

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
228 Codifica numerica del segnale audio
  (6.18)

Questa funzione ha lo svantaggio di non tenere sufficientemente in conto i fenomeni di mascheramento spettrale operati dall'apparato uditivo, tuttavia consente una semplice adattatività dei parametri alle caratteristiche del segnale vocale ed ha il grande vantaggio di consentire una significativa semplificazione dello schema di codifica, come sarà chiaro nel seguito.

I coefficienti ai sono quelli dell’analisi lineare a breve termine ed il coefficiente ha l’effetto di allargare la banda delle formanti di un fattore , senza modificarne la posizione.

Fig. 6.16 - Spettro del segnale vocale e del segnale errore di quantizzazione nel caso di assenza di sagomatura spettrale.

L’effetto di pesatura del segnale errore risulta tanto più pronunciato tanto più y è prossimo a 0, nel qual caso W(z) collassa nella funzione di trasferimento del filtro di analisi LPC. A titolo esemplificativo, la figura 6.17